6. Convergere a valle. Lo studio del punto di vista degli utenti degli ambienti culturali digitali e l'esperienza del progetto "Una Città per gli Archivi"

Pierluigi Feliciati

Abstract


Un fruttuoso dialogo tra gli specialisti del trattamento digitale di fonti storiche, archivi, biblioteche e beni artistici, deve includere le problematiche legate alla efficace realizzazione di quegli ambienti ove rendere disponibili per un pubblico più o meno largo le risorse digitali. Questo ambito si scontra di norma con alcune differenze di approccio delle diverse comunità – riguardanti la sostanza, quando non solo la forma – in quanto a logiche descrittive, aggregative, di restituzione, di standard applicati e di profili di utenza previsti. E' interessante, in questo senso, allargare la visuale dalle sole attività a monte dei progetti – in cui le questioni sono modelli, opzioni tecnologiche e ambienti di output – al comportamento dei destinatari dei servizi, esaminando quale sia l'effettiva esperienza delle risorse digitali, nell'ottica della condivisione di metodi di indagine e in vista della definizione di metriche di valutazione. In Italia, ma non solo, sono rare le ricerche sistematiche sugli utenti digitali culturali, quindi ogni esperienza di un qualche rilievo metodologico e statistico acquista particolare valore. Partendo dalle questioni metodologiche degli user studies per ambienti culturali digita-li, si presentano qui i tratti principali dell'articolato studio di valutazione e messa a punto del prototipo del portale "Una Città per gli Archivi" basato sul coinvolgimento degli utenti.

Keyword


archivi on line, biblioteche digitali, musei virtuali, user studies, usabilità, esperienza utenti digitali

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.